Admont Abbey Green traffico 1

Trasporti verdi per la regione

L'Abbazia di Admont lancia l'e-car sharing! L'obiettivo dichiarato è quello di creare una piattaforma di e-car sharing nell'area di Admont.

Trasporti verdi per la regione

Lunedì 19 luglio 2021

Admont Abbey lancia l'e-car sharing

Prendere in prestito è meglio che comprare. In questo modo non solo si riducono i costi di acquisto e manutenzione, ma anche le emissioni di CO2 dannose per l'ambiente. Anche la condivisione di auto elettriche è un'aggiunta sensata al trasporto pubblico. Per fornire una piattaforma di prenotazione digitale per le e-car, il monastero benedettino di Admont si è avvalso del supporto esperto di "Familiy of power", una cooperativa europea senza scopo di lucro per la promozione di regioni economiche eco-sociali. Con uno smartphone, un PC o un tablet, le prenotazioni possono essere effettuate in modo rapido e comodo: È sufficiente prenotare un'auto elettrica online per mettersi in viaggio nel rispetto dell'ambiente. È richiesta una registrazione una tantum prima della prima prenotazione. Il costo è calcolato in base ai chilometri percorsi, con una tariffa forfettaria giornaliera per i viaggi più lunghi.

Admont Abbey Green traffico 1
Sei mesi di funzionamento di prova

Prima di lanciare ufficialmente la piattaforma di e-car sharing, l'uso della mobilità elettrica deve essere messo alla prova. In particolare, la praticità e la facilità d'uso della piattaforma di prenotazione e delle stazioni di ricarica saranno sottoposte a un controllo completo. Dopo sei mesi, la fase di test sarà completata e le operazioni saranno avviate. Franz Pichler, direttore economico dell'Abbazia benedettina di Admont, spiega perché l'e-car sharing non è più un tema che interessa solo le grandi città. "Utilizzando la mobilità elettrica combinata con la sharing economy, il trasporto può essere organizzato in modo da preservare le risorse e rispettare l'ambiente. Un obiettivo che viene perseguito in tutta Europa. Per garantire alle generazioni future un pianeta degno di essere vissuto, l'Abbazia benedettina di Admont vuole anche dare un contributo alla neutralità climatica", afferma il direttore economico.

Come primo passo, i dipendenti del monastero benedettino sono stati dotati di una VW e-Golf della concessionaria Laimer di Liezen. Ciò significa che i viaggi di lavoro e privati possono ora essere effettuati con un veicolo ecologico.

Stazioni di ricarica senza impegno

La stazione di ricarica è per le auto elettriche ciò che la stazione di servizio è per i veicoli a benzina o diesel. L'unico inconveniente è che spesso la ricarica è possibile solo se si è iscritti a un'associazione o a un club con il rispettivo fornitore della stazione di ricarica. Non è così per il produttore locale di energia elettrica Envesta. Le due stazioni di ricarica, situate proprio accanto all'edificio della società Envesta e all'Hotel Spirodom di Admont, sono accessibili al pubblico e facili da usare con una carta di debito o di credito. Senza alcun impegno fisso. Envesta offre anche una stazione di ricarica per le biciclette elettriche. La ricarica è addirittura gratuita. La stazione di ricarica si trova nel parcheggio di fronte all'edificio aziendale di Envesta. Il grande vantaggio di questa posizione: mentre la batteria viene ricaricata con l'elettricità naturale di Admont, i ciclisti possono passeggiare nel vasto parco dell'abbazia, visitare la cantina dell'abbazia o il museo dell'abbazia.

Consulenza competente

La nuova piattaforma di e-car sharing non è solo una gradita alternativa al possesso di un'auto, ma offre anche un'opportunità di prova senza complicazioni per tutti coloro che desiderano acquistare un'auto elettrica. Prima di effettuare l'acquisto, tuttavia, è necessario ottenere una consulenza completa dal gestore della rete elettrica, sottolinea Christoph Hell, amministratore delegato di Envesta: "È importante ottenere tutte le informazioni pertinenti in modo che i costi non siano una sorpresa. In qualità di operatore di rete nazionale, è nostra competenza fornire consulenza sull'acquisto di stazioni di ricarica e sulle opzioni di sovvenzione".