Museo Gotico

Museo Gotico 2 c Stefan Leitner e1648800053384

Collezione Mayer - Vicino al cielo 

Kuno e Helga Mayer di Götzis, nel Vorarlberg, hanno affidato ai Benedettini di Admont una parte significativa della loro collezione di arte medievale sotto forma di donazione e prestito permanente, in modo che questo bene culturale salvato sia permanentemente accessibile al pubblico e alle generazioni future. Realizzata come mostra permanente dal titolo "DEM HIMMEL NAHE-Sammlung Mayer" al piano terra del paesaggio museale dell'Abbazia di Admont. Una collezione di 85 reperti dalla fine del XIV all'inizio del XVI secolo. Inaugurata ufficialmente il 1° maggio 2017, la presentazione della Collezione Mayer nel Museo dell'Abbazia è il riflesso di una collezione privata rilevante per la storia dell'arte e la manifestazione dei pensieri, dei sentimenti e delle azioni di una straordinaria coppia di collezionisti con particolare attenzione ai tesori dell'arte gotica.

Museo Gotico Pano c Stefan Leitner
OB

Nell'Abbazia di Admont, i coniugi Mayer hanno trovato un partner che ha fornito il quadro finanziario, spaziale e personale e ha generosamente dato loro la libertà di realizzare il loro concetto espositivo, che era stato pensato a più livelli e messo su carta in modo dettagliato, in un modo che potesse essere vissuto ed esplorato dai visitatori. L'idea complessiva comprendeva la conversione della sala al piano terra, divisa da 12 pilastri, la produzione di elementi strutturali in stile, l'acquisto di vetrine speciali, la comunicazione compositiva e visiva dei contenuti e il testo complessivo, comprese le audioguide e le opere stampate come il catalogo riccamente illustrato della mostra permanente. 

In occasione dell'inaugurazione della mostra permanente nel 2017, l'abate Gerhard Hafner ha formulato parole memorabili per il futuro: "Con questa generosa e magnanima donazione, i coniugi Mayer si iscrivono nella memoria storica a lungo termine dell'Abbazia di Admont. Entrambi hanno raccolto queste opere d'arte gotiche con grande amore e dedizione - noi onoreremo questo incommensurabile tesoro con grande cura e responsabilità". La decisione a favore di questa partnership di valore è stata presa nel 2014 e si è rivelata una "fortunata coincidenza", in quanto è stato possibile colmare la storica lacuna gotica nel tesoro dell'abbazia, che aveva subito gravi perdite a causa di due drastici eventi: il cosiddetto "grande incendio dell'abbazia" nel 1856 e le vendite d'emergenza della preziosa collezione a causa della crisi economica alla fine degli anni Venti e Trenta.

VIVERE IL MUSEO IN DIGITALE

In una lettera congiunta ai visitatori della mostra permanente, Kuno e Helga Mayer hanno espresso il loro personale "legame con le forme espressive e la forza espressiva" delle sculture, dei rilievi e delle tavole prevalentemente sacre, definendole "belle e delicate", "confortanti ed edificanti". "Belle Madonne" del 1400 circa, raffigurazioni di santi e scene della Bibbia rivelano i diversi stili e metodi di lavoro degli scultori e delle rispettive botteghe, a seconda della regione e dell'epoca. Nel 2019, Österreichische Post AG ha onorato l'importanza culturale e storico-artistica della mostra permanente con un francobollo speciale intitolato "Collezione gotica Mayer al Museo dell'Abbazia di Admont" (emissione di 360.000 esemplari, valore facciale 135 centesimi). A nome di Papa Francesco, Kuno Mayer è stato insignito dell'Ordine dei Cavalieri di San Silvestro nell'aprile 2018. Questa onorificenza sottolinea anche il significato della Collezione Mayer per la memoria culturale, proprio nello spirito di Papa Francesco. Questo "hotspot gotico" è ricercato e apprezzato da numerosi visitatori del Museo dell'Abbazia ogni anno.

Poco dopo l'apertura della mostra permanente sul gotico nel 2017, Helga Mayer si ammala gravemente e muore il 10 ottobre dello stesso anno. Il 12 luglio 2022, Kuno Mayer è morto dopo molti anni di malattia, succedendo alla moglie Helga con la certezza che le opere a loro così familiari hanno trovato una casa nel Museo dell'Abbazia di Admont e sono state rese permanentemente accessibili al pubblico nel Museo dell'Abbazia. Per saperne di più sul loro percorso comune per il gotico "per sempre", si può leggere nel giornale del museo 2023 come "In Memoriam Kuno e Helga Mayer" alle pagine 14-17 (scaricabile in formato PDF, vedi homepage www.stiftadmont.at). 

Si può leggere anche la sua scintilla iniziale per una mostra asburgica nel Museo dell'Abbazia incentrata su Massimiliano I, che nel corso delle fasi di pianificazione nel 2021 si è ampliata nella mostra speciale "NOI FRIEDRICH III & MAXIMILIAN I - Il loro mondo e il loro tempo" - con prestiti dalla parte secolare della Collezione Mayer nel contesto di 46 istituzioni di prestito. Una trasformazione di questa mostra speciale ha avuto luogo nel 2022 con il sottotitolo "I BENI CULTURALI SI MUOVONO!". (Cfr. Rivista del Museo 2021: "Federico III e suo figlio Massimiliano I - Mostra speciale 2021", pp. 10-15 | Rivista del Museo 2022: "Noi Federico III e Massimiliano I - I beni culturali si spostano!", pp. 22-25 | Rivista del Museo 2023: "Federico III e Massimiliano I - 2021/2022 in retrospettiva", pp. 18-21).

Noi dell'Abbazia di Admont siamo molto grati al signor Kuno Mayer per aver reso possibile la "Mayer Gothic Collection": Egli è ora non solo vicino al cielo, ma, come promette la nostra fede cristiana, in cielo! Onoreremo la memoria dell'ispettore Kuno Mayer. RIP

Necrologio-DI-Mayer-Kuno.pdf

museo gotico 1 20171221 19622659101
Museo Gotico 2 c Stefan Leitner e1648800053384
Gotico 3
Gotico 2
Gotico 1
Museo Gotico Pano c Stefan Leitner
museo gotico 3 20171221 15571046211
Mostra gotica Abbazia di AdmontMarcel Peda 405
Mostra gotica Abbazia di AdmontMarcel Peda 806
museo gotico 2 20171221 19503253571

Catalogo della mostra sul gotico - disponibile nel negozio del museo a € 12,90