0d8df261f71afe9b2674a2918db61d98 XL

Liuto d'autunno

Era l'Admont Lautenherbst!

Concerto di apertura del 7° Autunno Liutario di Admont

È iniziato con riflessioni sul potere della musica. L'abate Gerhard ha così inaugurato il 7° Autunno Liutario di Admont nella "sua" chiesa collegiale, e l'ensemble nord-tedesco "I Zefirelli" ha tradotto in suono ciò che il capo del monastero intendeva. Gli ensemble specializzati - e quelli di musica antica non fanno eccezione al giorno d'oggi - spesso mostrano un livello sorprendente di competenza e virtuosismo musicale. I giovani musicisti, da Brema ad Amburgo, sono stati all'altezza di queste aspettative sotto ogni aspetto. Il programma comprendeva opere di Henry Purcell, Arcangelo Corelli e G. G. Handel, oltre a musica popolare del XVII secolo e canzoni tedesche con basso continuo. La serata è stata quindi piacevolmente varia e il lungo applauso del numeroso pubblico presente nella chiesa dell'Abbazia di Admont è stato più che meritato. Anche gli organizzatori del Lautenherbst sono stati applauditi. Non sono solo i grandi e rinomati eventi a costituire ciò che chiamiamo terra di cultura, ma anche le iniziative più piccole, che fortunatamente sono numerose in questo Paese e alle quali il Lautenherbst di Admont può essere giustamente annoverato. (Albert Wonaschütz)