Admont Abbey Grammar School - foto esterna © Thomas Sattler

Stiftsgymnasium Admont: quando la tradizione incontra l'innovazione

Stiftsgymnasium Admont: quando la tradizione incontra l'innovazione 

 

I monasteri gestiscono scuole e impartiscono conoscenze fin dal Medioevo. Una tradizione che il monastero benedettino di Admont porta avanti ancora oggi. L'insegnamento si basa su metodi moderni e su una missione basata sui valori cristiani. Il monaco benedettino padre Johannes Aichinger è sacerdote e insegnante di educazione religiosa. Insegna allo Stiftsgymnasium di Admont da quasi 25 anni. Proprio come il monastero benedettino stesso, questa scuola privata cattolica può vantare una lunga storia.

Nel 2019 si è celebrato il 375° anniversario dello Stiftsgymnasium. La sua fondazione risale al XVII secolo. "Un'epoca in cui il bisogno di istruzione era cresciuto", dice padre Johannes. Per il monaco benedettino è evidente che l'Abbazia di Admont in particolare ha risposto a questa esigenza: "L'istruzione è stata fornita qui fin dalla fondazione del monastero nel 1074. Allora l'istruzione non era un bene comune. Solo i monaci e le monache che studiavano le Sacre Scritture potevano leggere e scrivere. Essi trasmettevano le loro conoscenze nelle scuole del monastero". 

Una tradizione che i benedettini di Admont portano avanti ancora oggi. Nel 1644, l'ex scuola di latino divenne il ginnasio del monastero. Nel corso del tempo, l'istituto scolastico è stato costantemente ampliato, sia in termini di spazio che di contenuti. Del resto, "l'aspetto dell'innovazione deve essere sempre tenuto presente", come sottolinea padre Johannes. Negli ultimi anni il monastero ha investito 6,5 milioni di euro nello Stiftsgymnasium. Il risultato è un edificio scolastico moderno e luminoso, dotato di tecnologie all'avanguardia. Anche l'approccio educativo segue una missione moderna: imparare a vivere, attenzione, fiducia e rispetto, ricerca di Dio, comunità. "Questi sono i cinque principi in base ai quali cerchiamo di organizzare la vita scolastica quotidiana", spiega padre Johannes. Il principio di correlazione entra in gioco nelle sue lezioni, dice l'insegnante di religione: "Per me è importante stabilire una relazione tra il messaggio della Chiesa e la vita degli alunni". Un metodo di educazione religiosa cattolica, secondo il quale una fede cristiana viva non si basa solo sulla mera adozione della dottrina religiosa, ma deve essere vissuta individualmente. Gli alunni dello Stiftsgymnasium di Admont sono quindi incoraggiati non solo ad apprendere i principi cristiani della fede, ma anche a esaminarli criticamente. "È importante ricordare l'origine greca di "critica": (dividere). Come dice l'apostolo Paolo: "Esaminate ogni cosa e attenetevi a ciò che è buono"", sottolinea padre Johannes.

Scuola elementare dell'Abbazia di Admont - Padre Johannes© Marcel Peda
Admont Abbey Grammar School - Alunni che fanno musica© Stefan Leitner

Dare fiducia, accogliere le idee

La scuola offre tre programmi educativi. Il ginnasio con indirizzo linguistico inizia con il latino o l'italiano dal terzo anno. Al quinto anno si può scegliere tra francese e latino. Nel Realgymnasium, l'attenzione è rivolta al disegno geometrico e agli esercizi scientifici nella scuola inferiore e alle materie di informatica e geometria descrittiva nella scuola superiore. Sono previste anche unità di laboratorio di biologia, chimica e fisica dal 5° all'8° anno. Il Realgymnasium è anche particolarmente orgoglioso del suo programma musicale, che comprende lezioni strumentali, canto corale e lezioni approfondite di musica e teoria musicale. Tra i momenti salienti dell'anno: il concerto annuale dell'orchestra swing e la rappresentazione di un musical che è stato provato per diversi mesi. "Vogliamo raccogliere le idee degli alunni e dare loro la fiducia necessaria per affrontare e realizzare progetti come questi", afferma padre Johannes.

Una fiducia che non porta solo frutti musicali. Gli alunni hanno anche organizzato eventi di beneficenza, come la corsa di beneficenza a sostegno del progetto scolastico rumeno "Future for People on the Edge", del centro di protezione dell'infanzia di Liezen e dell'aiuto all'avvio della scuola da parte del Lions Club Anasia. 

Rete internazionale

Sebbene lo Stiftsgymnasium Admont sia una scuola privata cattolica, anche gli alunni di altre confessioni sono i benvenuti. Coloro che non appartengono a una comunità religiosa sono integrati nel programma di educazione religiosa cattolica. Allo Stiftsgymnasium di Admont si incoraggiano anche gli scambi internazionali. Gli alunni che desiderano migliorare le proprie conoscenze linguistiche e fare nuove esperienze hanno la possibilità di trascorrere un periodo all'estero. "In quanto ginnasio abbaziale, abbiamo contatti con molte scuole cattoliche di altri Paesi, che si traducono sempre in scambi di studenti", afferma padre Johannes. I giovani del sesto modulo visitano spesso una scuola benedettina in Inghilterra.

 

Portati da Dio nella vita

In quasi 25 anni di insegnamento, padre Johannes ha già potuto accompagnare molti giovani nel loro percorso di vita. Cosa vuole dare loro per la vita? "Attraverso le mie lezioni di educazione religiosa, voglio dare ai giovani una base chiara per prendere una decisione a favore della fede cattolica e un'immagine amichevole della Chiesa. Spero che le esperienze vissute allo Stiftsgymnasium di Admont diano loro la sensazione che la fede in Dio possa accompagnarli nella vita". 

Stiftsgymnasium Admont - Pellegrinaggio di fine anno scolastico
Stiftsgymnasium Admont - Bambini a lezione di musica © Thomas Sattler
Scuola elementare dell'Abbazia di Admont © Stefan Leitner
Scuola elementare dell'Abbazia di Admont © Stefan Leitner
Admont Abbey Grammar School - foto esterna © Thomas Sattler
Scuola elementare dell'Abbazia di Admont © Stefan Leitner
Stiftsgymnasium Admont - Bambino alla lavagna © Stefan Leitner
Admont Abbey Grammar School - I bambini imparano © Stefan Leitner
Stiftsgymnasium Admont - Gli alunni dipingono © Stefan Leitner
Stiftsgymnasium Admont - Gli alunni imparano insieme© Stefan Leitner
Scuola elementare dell'Abbazia di Admont © Stefan Leitner