950 anni vivere Monastero

Prefazione del Direttore economico Franz Pichler

Abbazia di Admont - Il direttore economico Franz Pichler e Helmut Habacher © Thomas Sattler

AD MULTOS ANNOS!

Abbazia di Admont
1074 – 2024

L'ufficio del responsabile delle questioni economiche si trova già nella Regola di San Benedetto da Nursia con il nome di Cellerar. Sebbene sia stata scritta 1500 anni fa, ci fornisce ancora oggi importanti impulsi per la cultura manageriale imprenditoriale. Nell'anno giubilare 2024, saremo ancora più consapevoli dell'importanza fondamentale di questa regola per la gestione orientata al valore della nostra azienda. L'Abbazia benedettina di Admont è un centro spirituale, culturale ed economico da 950 anni. Questo non può essere dato per scontato! Ci sono stati momenti belli e brutti, anche vicini alla rovina. E siamo grati di poterlo dire oggi: L'Abbazia di Admont è in buone condizioni. Guarda al futuro con fiducia, anche nei periodi di sconvolgimento e di crisi.

Che cosa fa oggi l'Abbazia di Admont dal punto di vista economico? L'Abbazia di Admont deve gestire e mantenere un'ampia gamma di attività. Ora, labora et lege. Pregare, lavorare e leggere. Oltre a glorificare Dio nella preghiera, la cura pastorale è la missione fondamentale dei Benedettini di Admont. Al centro c'è la pastorale tradizionale, che comprende la cura delle 26 parrocchie da parte dei monaci. Un altro compito importante è la pastorale sociale. Si manifesta nei servizi sociali, nella cultura e nell'educazione, strettamente legati al museo e al ginnasio. Infine, c'è la pastorale moderna. Essa trova la sua espressione nelle numerose imprese commerciali (Admonter AG, ENVESTA, STIA Immo, silvicoltura, orto, imprese turistiche, la cantina DVERI PAX, ecc.) 

L'Abbazia di Admont offre un sostentamento sicuro a oltre 500 dipendenti e alle loro famiglie e attira circa 60.000 ospiti ogni anno. Agisce come forza trainante per un'intera regione e ben oltre. Questi numerosi compiti devono essere finanziati. E questo deve essere fatto in un'ottica di utilizzo responsabile delle risorse esistenti e delle persone che vivono all'interno e nei dintorni del monastero. In un'ottica generale, è importante mantenere un equilibrio tra consapevolezza dei costi e orientamento al profitto, sostenibilità ed efficienza economica.

E cosa fa l'Abbazia di Admont con il profitto ottenuto grazie alla sua efficienza economica? Rientra nel ciclo. Viene reinvestito nelle numerose aree e imprese. Viene investito in ricerca, sviluppo ed espansione innovativa. Viene utilizzato per garantire la continuità del monastero e del convento. Viene utilizzato in modo lungimirante con un unico grande obiettivo: poter trasmettere l'eredità di tutto questo alle generazioni future. Oggi l'Abbazia di Admont è percepita come un organismo monastico complesso e un monastero vivente.   

Congratulazioni per il vostro 950° compleanno!
Ad multos annos!

Franz Pichler
Direttore economico dell'Abbazia di Admont

Abbazia di Admont - Direttore economico Franz Pichler © Thomas Sattler
Abbazia di Admont - la biblioteca monastica più grande del mondo © Stefan Leitner
Abbazia di Admont - Caccia al Forte © Stefan Leitner
Abbazia di Admont - Caccia nella foresta © Stefan Leitner
Foresta
Foresta
03 Envesta©StefanLeitner in scala
Dipendente Envesta ©Stefan Leitner
Abbazia di Admont - Il direttore economico Franz Pichler e Helmut Habacher © Thomas Sattler
Apertura di un negozio di fiori
Apertura di un negozio di fiori
Stia Immo ©Thomas Sattler 14 in scala
Abbazia di Admont - Museo © Stefan Leitner
Apertura di un negozio di fiori www
Ammonitore mondi viventi in scala
Admonter ELEMENTs legno di recupero tagliato H3 casa privata Zettl Bayern1 in scala
Admont Abbey Grammar School - foto esterna © Thomas Sattler
Stia Immo ©Thomas Sattler e1634723358650